I SELFIE DEI GRANDI ARTISTI? EBBENE SI, SU CANAPA

autoritrattoLeonardo
 autoritrattoLeonardo

“Autoritratto”-  Leonardo da Vinci(1515 circa) sanguigna su carta di canapa e lino cm 33,5 x 21,6

I quadri di LeonardoRembrandt, Van Gogh, Gainsborough, Pablo Picasso e di altri famosi artisti erano per lo più dipinti su tele in tessuto di canapa. E spesso con colori ad olio a base di canapa. In pratica,  la maggioranza di tutti i quadri su tela erano in canapa, mentre oggi vengono usati maggiormente lino e cotone.

Canvas, termine anglosassone che oggi viene usato per indicare qualsiasi tela pittorica, è strettamente legato alla parola canapacanvas deriva da due termini del XIII secolo, canevaz (anglo-francese)  canevas (antico francese). Entrambe le parole potrebbero essere derivate ​​da cannapaceus, che in latino volgare significa “fatto di canapa”, che a sua volta proviene dal greco κάνναβις(cannabis).

La canapa è una fibra forte e lucida, in grado di resistere al calore, alla muffa e agli insetti e non viene danneggiata dalla luce. Pitture a olio dipinte su tele di canapa si sono conservate in buone condizioni attraverso i secoli.

autoritrattoRembrant
autoritrattoRembrandt

“Autoritratto”- Harmenszoon van Rijn Rembrandt (1661) Olio su tela di canapa cm 114 x 94

autoritrattovincentvangogh
autoritrattovincentvangogh

“Autoritratto”-  Vincent Van Gogh (1889) Olio su tela di canapa cm 65 x 54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ATTENZIONE: E-commerce in fase di costruzione. Per ordini vi preghiamo di contattarci tramite il modulo di contatto o via mail a melaniatozzi@gmail.com Grazie. Ci scusiamo per il disagio. Rimuovi